Quando ami dai libertà ed eviti il giudizio.- Gabriela Balaj

In fin dei conti torniamo a visitare un sito web per il contenuto. Ciò che conta realmente è la qualità dell'informazione, poco conta la scenografia, nulla conta la quantità enorme-esagerata di parole vuole e di papiri insignificanti.Tutto il resto è contorno. Lo scopo del design è soltanto quello di permettere ai visitatori di arrivare facilmente al contenuto.
NOTA IMPORTANTE: E’ possibile ripubblicare qualsiasi articolo nelle vostre pagine web, nelle vostre newsletter, nei vostri e-book o in altre vostre pubblicazioni soltanto assicurandovi che l' articolo sia riprodotto, anche parzialmente, senza alcuna modifica sostanziale, includendo il nome dell’autore e il link website. E' vietato ritagliare le foto o cancellare le scritte sopra le immagini. Grazie

Ultime news, scopri le novità

Twin Flame Fragrance - Profumo Dell'Amore- Essenza Cuore di Fiamma

TWIN FLAME -fragrance- Profumo dell’Amore Essenza Cuore di Fiamma Profuma, purifica ed Emoziona il tuo Ambiente con Stile ed Eleg...

giovedì 11 maggio 2017

Fiamme Gemelle

© Gαbriєℓα Bαℓαj. 2017 

ॐ Ho ricevuto negli ultimi anni più di una mail da persone che stanno sperimentando un’intensa connessione energetica con qualcuno. Succede che ad un certo punto della vita, in seguito alla naturale evoluzione spirituale, quasi ogni individuo sulla Terra attraverserà una simile esperienza. Questa esperienza riguarda una connessione energetica fortissima, mai provata prima, oltre tutto strana, intensa, euforica, profonda e alle volte mistica con qualche individuo. C’è chi addirittura sente una forte connessione con se stesso (senza altra persona) ma solo con la sua controparte energetica. Se per esempio la persona è un maschio, sperimenta la connessione in stato meditativo, o in sogno oppure in dormiveglia con la sua parte energetica femminile e viceversa può accadere per la donna.

Il problema è che non tutti sanno come interpretarle queste esperienze, molte persone sono certe che si tratta di una relazione che deve svilupparsi in seguito a ciò oppure se non c’è un'altra persona si aggrappano alla pseudo-teoria che “la propria anima gemella sei te stesso”. Tanti si convincono che sono fiamme gemelle, anime gemelle e vanno nei gruppi che hanno come tematica queste cose. Dalla mia esperienza, in questi gruppi, ho notato che le fiamme e le persone spiritualmente mature ed evolute sono forse in percentuale di 0, 001 % dei membri. In questi gruppi ho notato che è un po’ come essere al liceo, si vede chiaro che la maggioranza delle persone sono teenagers emozionali, non fanno altro che lamentarsi o descrivere le loro esperienze, sofferenze ed aspettative ecc. Possono stare in quello stato per anni e non evolvono quasi mai spiritualmente. Quasi sempre sono persone che rifiutano di chiedere con umiltà aiuto a chi sa di più, sono quelle persone convinte che “tanto su questi temi e nella mia situazione non c’è nessuno che può prestare davvero aiuto”. Sono il classico tipo di persone che ha come motto nella vita il detto” l’unico maestro sono io stesso” e quindi continuano per anni a fare piò o meno le stesse cose, vibrare alla stessa frequenza, girare come il criceto sulla ruota. L'evoluzione spirituale è l’espressione della coscienza e riguarda la consapevolezza della persona. L'espansione della consapevolezza spirituale non significa essere in una connessione con un altra persona, non implica una connessione con chissà quale entità di luce, linea di civiltà scomparsa o extraterrestre, ne una connessione con angeli, arcangeli e altri simili entità. L'evoluzione spirituale è un lavoro interiore, riguarda solo la connessione con il Se Superiore, con l’energia creativa della sorgente che altro non è che la stessa persona sperimentandosi su una frequenza superiore.

LE FIAMME GEMELLE SONO ALTRA COSA

Ecco a voi la testimonianza di Daniele:

Quando si parla di "Fiamme Gemelle" vedo che spesso si parla di "Ego" e qualcuno parla anche di "Dissoluzione dell'Ego".
Vorrei ricordare a tutti che non bisogna mai definirsi, mai. Siamo quello che siamo, semplicemente. La frase "il mio Ego è ancora Attivo" non ha alcun senso, poichè l'Ego è parte di Noi, della nostra Mente, senza l'Ego, come potreste "ragionare" sul bene e male, polarità importanti in questa dimensione. Ecco che l'Ego ci è stato dato, e ce lo teniamo. Questo vale per gli uomini comuni, tutti coloro che hanno scelto di percorrere un sentiero semplice (e non a caso uso questo termine).
Nel tema "Fiamme Gemelle" (stiamo parlando di VERE FIAMME), non solo viene "spazzato via" l'Ego, ma tutto il retaggio antico, le usanze, le abitudini... i "meccanismi automatici" di un tempo. Si ritorna ad essere SE STESSI COMPLETAMENTE. Ricordo anche che: Ogni forzatura è inutile (oltre che controproducente per entrambi), perchè tutto accade secondo un piano ben stabilito di cui non siamo consapevoli a livello mentale (ed è giusto così). Quando la vita ce lo chiederà (se noi "sentiremo" di fare una determinata cosa/azione nei riguardi di una determinata situazione sentimentale e saremo al "punto giusto", non sarà la Mente a Comandare, ma l'Anima). Le VERE FIAMME questo lo sanno.
Il libero arbitrio c'è, ma, data l'unicità del Rapporto di Fiamma... mi viene difficile pensare che entrambi abbiano una "seconda chance".
La Fiamma Gemella è UNA ed una soltanto (se sei una Fiamma VERA, saprai anche di essere Tu Stesso/a COMPLETO, Dentro e Fuori, ma sei alla Ricerca [Interiore] DA SEMPRE, nonostante Tu non ne sia Consapevole a livello mentale, di "Qualcuno/a", ti senti INCOMPLETO (non è facile da spiegare questo passaggio... perchè, per davvero, la persona in questione non sta male da solo, ma la sua "Ricerca" si protrae nel tempo e, facendo un excursus cronologico, la stessa, oltre ad essere stata alla Ricerca esteriore, nel Mondo, di Qualcuno/a, ha visto che tutte le sue "relazioni d'amore" sono crollate, e, nel momento del "Grande Incontro" (che avviene in modo inaspettato, insperato ed in circostanze completamente inaspettate), la persona non sa, effettivamente, chi ha Davanti. Diversamente dai "Rapporti Karmici" (che si hanno spesso con le "Anime Gemelle", ovvero, coloro le quali ci insegneranno delle cose e che, una volta esaurito il "termine", ci lasceranno o le lasceremo), l'impatto "percettivo" con l'altro/altra non è MOLTO FORTE, perchè, di fatto, essendo la nostra controparte, l'altra parte di noi, è sempre stata con noi, quindi, rispetto alla persona karmica (che non vedevamo, ad esempio, da millenni), non c'è quella "Sorpresa", potremmo dire, che ci illumina il viso, e la differenza si nota immediatamente, perchè nel "Rapporto Karmico" noi vediamo l'altro e ci sembra di conoscerlo da sempre, mentre nel "Rapporto di Fiamma", l'altro è ESATTAMENTE LO "SPECCHIO PERFETTO" di quello che Siamo Stati fino al quel Momento e di quello che Siamo Attualmente. Non a caso, tutte le Sincronicità (di cui prendiamo coscienza solo successivamente all'incontro, ma che c'erano già dapprima) ci dicono che è Lui/Lei e non c'è NESSUN'ALTRO, e ne siamo convinti così in PROFONDITà da non avere nessun dubbio... Nessuno! Il mio suggerimento è, ovviamente, quello di discernere il più possibile, e di non raccontarsi frottole, solo perchè si ha il "Bisogno" psicologico di avere una persona, credere che quella che abbiamo trovato sia la "Persona Giusta", perchè magari, in passato, non abbiamo fatto altro che soffrire per amore e, allora, ci autoconvinciamo che quella che abbiamo incontrato (dopo aver fatto le nostre letture) sia proprio la persona giusta. Come sempre, l'Umiltà con se stessi è importantissima.
Come detto in precedenza, il Rapporto di Fiamma è "Unico", e, soprattutto, RARISSIMO.                  
Come accennava Gabriela, 1 su 10.
Vorrei ricordare dell'estrema "Discrepanza" tra ciò che si sente "Dentro", e quella che è la Realtà "Fuori". Purtroppo, nelle Relazioni di "Fiamma Gemella" funziona così. La scelta è : Seguire la strada/il piano che è avete stabilito per questa Vita, oppure continuare a fare una Vita "secondaria" (se siete Vere Fiamme, non capisco come facciate!)... perchè la strada è la più facile, ma anche la più difficile, in quanto la vostra Fiamma "scardinerà" la vostra sicurezza, la vostra paura più profonda. Ecco perchè non è una Missione adatta a tutti (ecco perchè si chiama "Missione").

 
Di seguito, riporto tutti i punti che potrebbero interessarvi nel comprendere meglio di cosa stiamo parlando:
1. L' amore per l'altra fiamma sembra esplodere “magneticamente“ , non c'è niente che si deve fare . [In quanto l'altro/l'altra rappresenta la polarità "opposta" alla nostra. Si è "Complementari" ed "Opposti", concetto difficile da capire, lo so]
2. Si sente un forte, immenso senso di unità [L'altro/l'altra è sempre stato con noi, la "Riunione" è il "Riconoscimento"]
3. Si sente l'amore incondizionato verso l'altra fiamma
4. Non si è mai sperimentato questo tipo d’intenso amore prima [Tutti gli altri Partner, ammesso che ve ne siano stati, e per tutta la durata del rapporto, ci hanno "arricchito", ma il Rapporto di "Fiamma", in quanto "Unico", li batte TUTTI]
5. Insieme alla fiamma ci si sente come “tornare a casa” [Si può parlare anche di "Familiarità", ben diversa da quella che si sente nel "Rapporto Karmico", in quanto sappiamo "DENTRO" chi è la persona che ci sta davanti]
6. Nel profondo si sa che questo è l'Amore Supremo
7. Nulla oltre l'amore nella tua vita diventa importante [Che, non solo sarai messo davanti ad un "Bivio", ma capirai anche di "non avere scelta" che proseguire con la Missione, abbandonando tutte le altre distrazioni]
8. Si capiscono aspetti della vita spirituale che non si avevano mai capito prima [Tutto quello che hai fatto fino ad allora passa "in secondo piano" o si "annulla del Tutto". Non conta più niente]
9. Ci si sente come se si conosce l'altra fiamma da secoli [Sì, il "Riconoscimento" di cui si parlava prima]
10. Ci si sente completati
11. Ci si rispecchia nell’altra fiamma [Lui/Lei è il tuo Specchio, ammesso anche che riuscirete a guardarvi... perchè sarà molto difficile]
12. Si sa esattamente come l'altra fiamma si sente e quando dice la verità [E si sanno molte altre cose, in quanto non ci sono "veli" tra le Fiamme]
13. Si sanno delle cose attraverso il sentire del cuore
14. Sono in grado di comunicare FACILMENTE senza fare uso di parole [Telepatia]
15. Si ha un profondo, forte senso di riconoscimento o familiarità
16. Sono capaci di sentire l’energia “danzare” tra loro due
17. Sono in grado di percepire di avere una missione importante da svolgere insieme in questa vita [Sempre]
18. Hanno la certezza che qualcosa di molto , molto speciale sta accadendo
19. C’ è una chiave che apre la porta verso di sé, sui rispettivi pensieri e stati emozionali
20. Sono due opposti di un essere, ma i valori morali e l'atteggiamento nella vita sono simili, in certi casi le professioni possono anche essere uguali
21. Prima di incontrare l'altra fiamma , hanno entrambi passato attraverso periodi di solitudine, periodi di risveglio o di ritornare alle loro vere essenze
22. Ogni appuntamento che si ha con la fiamma sembra come la prima volta, e ogni volta crea l’emozione forte intesa come farfalle nello stomaco ecc.
23. Siete attratti l'un l'altra come magneti , desiderate toccarvi, sentirvi o vedervi continuamente o volete essere insieme costantemente
24. Avete contatto telepatico costante
25. V’incontrate nei sogni
26. Siete in grado di percepire in modo forte lo stato d’animo, l’umore dell’altra fiamma da distanze tipo migliaia di kilometri [Come dice Gabriela in altre parti del sito, quando le Fiamme sono veramente "Lontane" fisicamente, si avvertono sintomi fisici, quali formicolii, prurito, dolori, oppure se l'altro/l'altra sta male, si sente e si prova quello che l'altro/l'altra prova in quel momento]
Ciò che si condivide con la Fiamma Gemella non può essere paragonato a qualsiasi altra relazione o amicizia . La sensazione che si verifica verso l'altra fiamma non si verifica con nessun altra persona.

La Dinamica tra Runner e Chaser 
Mi rivolgo, anzitutto alle Vere Fiamme, le quali, nella sofferenza, ogni giorno lottano per far sì che il loro sentimento possa avere un riscontro oggettivo.  Quando si parla di "Fiamme Gemelle", come penso sappiate, non c'è garanzia perchè Nessuno, ma proprio Nessuno ha la sfera di vetro. Parliamo, in questo articolo, della dinamica Runner & Chaser. La mia premessa resta sempre il "Discernimento", una parola importantissima, usata molto poco (e menomale) che non deve valere solo in questo campo, ma in Tutti. Fiamme si Nasce, non si Diventa (come ho già detto). Non invidiate le Fiamme, ma anzi, siate felici per Voi Stessi: grandi poteri, comportano grandi responsabilità. Ma parliamo di queste due figure: Chi sono? Fermo restando che non esistono "Regole", ne un "Libretto di Istruzioni" su un tema così delicato. Nessuna "garanzia", nessuna "certezza" che le cose vadano in un modo piuttosto che in un altro. Le Fiamme stesse non sono coscienti, mentalmente, di quanto sta avvenendo, ma come i Guerrieri non mollano, non demordono. Per esperienza diretta posso dire che non ci sono Maestri, ne Guru, ne Astrologi, ne Cartomanti, ne Chiaroveggenti, ne Medium che possano "indicarti la via". Strano a dirsi, ma questo è l'unico percorso dove l'aiuto di altri si ferma oltre la barricata, laddove rimarranno tutti fermi a guardare, esattamente dal momento in cui entri nella "terra di nessuno" e nessuno può aiutarti. E' attraverso questo sentiero tortuoso che s'identifica l'Anima (e la persona prende coscienza, attraverso la distruzione delle sovrastrutture mentali): un sentiero tutt'altro che facile. 

Quando parliamo di Runner & Chaser, vogliamo dare degli attributi (nel limite delle attribuzioni che, personalmente, non mi piace dare) a quella dinamica di "tira e molla" che s'innesca successivamente all'incontro fra le due Fiamme (vicine o lontane, questo ha poca importanza). Sappiate che, da quel momento, inizierà la ri-sincronizzazione dei corpi energetici delle due Fiamme, vicine o lontane che siano. Dal momento in cui si innesca questa dinamica (che non ha una durata, in quanto il tempo, così come lo percepiamo noi, esiste solo in questa dimensione), le due  Fiamme potranno ritornare insieme e poi lasciarsi, anche diverse volte, e saranno sempre uguali ma diverse, perchè ogni separazione arricchisce entrambe le parti, fa maturare entrambe le parti, soprattutto la parte più matura spiritualmente (spesso corrisponde alla polarità magnetica femminile). Entrambe le Fiamme lavorano, l'una per l'altra, e non è strano che sia proprio la polarità magnetica femminile a "guidare" la sua controparte, in quanto essa è più "ricettiva", oltre che consapevole di quello che sta accadendo nel rapporto.  Se la polarità magnetica femminile lavora su di Se, nel proprio Interiore, la polarità elettrica maschile lavora su di Se ma nell'Esteriore. Sarà quest'ultima, infatti, a sembrare "meno interessata" al rapporto con la controparte, disinteressandosene, rifiutandola nella misura in cui la prima lavora su se stessa e secondo gli accordi stabiliti, coltivando, nel peggiore dei casi, rapporti di varia natura in mezzo alla gente al fine di sperimentare (non perchè sia un'Anima Giovane, ma perchè a questo è stata chiamata), nel migliore dei casi, coltiva rapporti di varia natura per corrispondenza (meglio quest'ultima). Tutto è scritto, niente di improvvisato: entrambe le Fiamme sanno (spiritualmente) con precisione cosa sta avvenendo e, a seconda della propria consapevolezza (ma ripeto: siamo umani, tutti abbiamo pregi e difetti e, soprattutto, l'Ego), potranno applicarsi di meno o di più, e da questo dipenderà il risultato. Ricordiamo l'importanza di tutto ciò che siamo, nessun sforzo sovrumano, tutto accade esattamente quando deve accadere. Qui potremmo introdurre il "libero arbitrio": un concetto molto interessante. 



Quando si parla di Fiamme Gemelle, il libero arbitrio non ha una valenza prettamente relativa, in quanto la strada che le Fiamme percorrono (e la percorrono insieme) è Una. Una strada, Un sentiero che non ammette "scorciatoie" (nessuno dei due ha possibilità di "scappare", perchè non andrebbe proprio "da nessuna parte"). Durante la "separazione apparente" delle due Fiamme: da una parte abbiamo il "Runner" (ovvero, colui che "corre lontano dalla controparte", ed il "Chaser" (colui che "segue la controparte"). Il Runner, in realtà, non sta andando proprio da nessuna parte, e può percorrere migliaia di kilometri di distanza dalla sua controparte o "isolarsi" mentalmente (l'unica delle possibilità effettive che ha a sua disposizione), cercando di "dimenticare" quanto è avvenuto e provando a crearsi "un altra vita" (che fallirà fin da subito, per ovvi motivi...). Il Chaser, invece, inizia a seguire il Runner che vorrebbe "seminare" l'inseguitore correndo più veloce. La verità è che entrambi, sia Runner che Chaser, stanno "fuggendo da se stessi": il Runner fugge dal Chaser poichè vede in Lui/Lei la sua immagine riflessa, le sue paure più profonde, il Chaser insegue il Runner perchè vede in Lui/Lei l'unica possibilità di salvezza da se stesso. Ma è proprio questo il problema: meno consapevolezza/coscienza, più confusione/paura. Ogni rapporto è a se, ecco perchè potrebbero, di certo, invertirsi i ruoli: Ricordatevi: più consapevolezza/coscienza, meno confusione/paura. Non esiste un termine poichè stiamo parlando di un "Unione Divina" e, di fatto, le Fiamme sono aiutate e guidate in questo difficile compito da forze ben più grandi, delle quali, però, non sanno nulla. Immaginate un sentiero illuminato fino ad un certo tanto che si perde nell'oscurità: questo è quello che entrambe le Fiamme vedono davanti a Se. C'è paura, confusione, incertezza, irrequietudine, disorientamento e, in più, tutto quello che sta "attorno" sparisce pian piano. Le persone, le situazioni, fino ad allora conosciute diventano fantasmi del passato. La "Trasformazione" che è in atto in entrambe non fa sconti, ne all'una, ne all'altra. La Missione è Una, e, più passa il tempo, più il "peso" dell'importanza della Missione si fa sentire.  Anche quando sembrerà che il Runner si sia "fermato" o che stia passando al ruolo di "Chaser", in realtà, questo, è solo uno stato apparente della mente, perchè i ruoli sono "ben definiti", per cui: il Runner rimane tale (fino a quando non si ferma, e solo lui può sapere "quando" si sarà fermato), ed il Chaser rimane tale (fino a quando non comprenderà che la corsa è stancante e non sta facendo altro che impedire, sia al Runner di fare il suo lavoro, sia a se stesso di fare il suo). La separazione è, in realtà, una grandissima occasione, oltre che di fondamentale importanza perchè entrambe le Fiamme "saggino" quanto sono in grado di fare, soprattutto per se stesse, quanto ancora abbiano da "scoprire" su se stesse, quanto poco tempo abbiano dato a se stesse e, quanto sia importante e necessario iniziare "il processo di Rinascita".
© Gαbriєℓα Bαℓαj
#fiamme #gemelle , #twin #flames, #dinamiche #tiraemolla, #runner e #chaser, #inseguitore, #stolker

mercoledì 10 maggio 2017

Liberarsi dal Samsara (ciclo delle reincarnazioni)

BHAGAVAD GITA - COME LIBERARSI DAL SAMSARA
Gabriela Balaj | 2017
Chi sono? Chi sei ? Chi siamo? Da dove veniamo?
CHI CI HA CREATO? CHI E' IL NOSTRO VERO PADRE? CHI E' LA NOSTRA MADRE?
Indagando su questo realizzi che sei in un sogno, nell'illusione-maya-samsara-lila-gioco. Sei qui per fare un’esperienza, tutte le tue preoccupazioni e i problemi, sono solo un risultato dell'esperienza che tu trasformi in negativo o in positivo.
Nel positivo, ricavi da qualsiasi esperienza che fai una lezione, una conoscenza con la quale sei d'aiuto a te e ad altri.
Nel negativo, ricavi da qualsiasi esperienza che fai solo drammi e tragedie, blocchi emozionali, lamentele ed ignoranza, con ciò non puoi aiutare ne te, ne gli altri.
La tua stessa esperienza la fai attraverso i tuoi sensi e la tua mente, in un ologramma-sogno , nel percorso che chiami "tua vita", una mera allucinazione, nata dall’immaginazione e dall’illusione.
Quando questa consapevoleza diventa certezza, sarai liberato dall’inganno illussorio del mondo.
Indaga su questo e realizzerai che l’intero mondo dell’esperienza, tutte le preoccupazioni e i problemi, sono solo un sogno, una mera allucinazione, nata dall’immaginazione e dall’illusione. Con questa certezza sarai liberato dall’inganno del mondo.
In te, in me e in tutto non c’è altro che Vishnu - lo spirito divino - la coscienza eterna e consapevole, che anima i corpi, da vita ad infiniti mondi e corpi. Io non sono differente da te, a livello di spirito siamo tutti Vishnu. Cambia solo la parte fisica, materiale, esterna, ma l'essenza è come la tua. Prova a vedere in tutti gli esseri solo Vishnu che è il tuo stesso Sé oppure Grande IO.
Abbandona il piccolo io, falso ed egoistico, che ti incute senso di separazione dagli altri esseri. Coltiva un sentimento di compasione verso tutto. Se non riesci ad essere compassionevole prova a restare neutro. Come? Non stimare nessuno, non chiamare nessuno amico o nemico; non sprecare le tue energie mentali in pensieri di amicizia o inimicizia. Riconoscendo il Sé in tutto, sii amabile e equanime verso tutti, senza preferenze.
Liberati dal desiderio materiale, dalla rabbia, dal possesso e dalla gelosia, dall’avidità e dall’inganno. Contempla “chi sei profondamente”, scoprirai il vero Amore. Medita su chi sei nell'essenza, chiedi a te stesso, chi sono? La sofferenza proviene dalla mancata comprensione del Sé. Liberati dall'attaccamento emozionale e dalla ricerca di soddisfazione e appagamento dei sensi. Appena uno indulge nei piaceri carnali, è automatico che va incontro alla sofferenza. Liberati dalla ricerca spasmodica di piaceri sensoriali e di ricchezze, sono la causa di tutti i mali e l’inizio della rovina. Tieni questo sempre bene a mente. Sappi che la ricerca del denaro non condurrà mai alla felicità. Impara a bastarti. Regola il respiro e controlla i sensi, discrimina tra spirito e materia, tra l’eterno e il transitorio, tra ciò che dura e ciò che svanisce. Impara ad identificarti di meno con e solo nella materia. Pratica la meditazione e sommergendo la coscienza fisica e mentale nella Consapevolezza dello Spirito, immergiti nel totale Silenzio Interiore. Compi tutto ciò senza mai esitare. Pratica l'amore devozionale verso te stesso e poi, se riesci abbandona te stesso ai piedi del tuo Amato (maestro, fiamma, dio). Con la mente e i sensi disciplinati, nella calma più totale e duratura, quando finalmente sarai in grado di amare in maniera devozionale, sarai liberato dalle trappole del Samsara.
Paradossalmente si raggiunge la liberazione quando si è in grado di AMARE TOTALMENTE, ne un attimo prima, ne un attimo dopo. Ma attenzione, non si tratta di amore mentale, tanti "pensano" di amare, però di fatto non sono stabilizzati nel cuore, si concedono qualche attimo, qualche goccia, qualche frazione di secondo nell'amore. Paradossalmente si può uscire dall'Illusione solo quando si è in grado di provare un amore devozionale totale cosmico per l'intera Illusione...
#gabrielabalaj
#fiammegemelle
#amore #devozione

venerdì 31 marzo 2017

La storia del serpente e il mantra

La collera dell’uomo eccellente dura un momento, 
quella del mediocre dura due ore,
quella dell’uomo volgare un giorno e una notte, 
quella del malvagio non cessa mai. 
 Subhashitarnava, Sentenze Singalesi, XVII sec.

La leggenda dei 2 lupi in versione diversa

Nella versione più nota di questo racconto, si parla di un anziano della tribù dei Cherokee che spiega al nipote come nel suo cuore e in quello di tutti gli esseri umani dimorino due lupi: un lupo nero e un lupo bianco. Il lupo bianco è docile e di buon animo, mentre quello nero è violento e rabbioso. I due lupi combattono continuamente tra di loro. Alla domanda del nipote su quale dei due lupi prevarrà, l’anziano Cherokee risponde: “Quello che nutriamo di più“.
Ne siamo sicuri? L’idea che il lupo rabbioso (nero) vada affamato, come vedremo, non è una scelta particolarmente brillante. La soluzione proposta nella versione inedita di questa famosa leggenda mi convince decisamente di più…
Perché entrambi i lupi vanno nutriti
Un giorno il capo di un villaggio Cherokee decise che era arrivato il momento di insegnare al suo nipote prediletto un’importante lezione di vita. Lo portò nella foresta, lo fece sedere ai piedi di un grande albero ed iniziò a raccontargli della lotta che ha luogo nel cuore di ogni essere umano:
Caro nipote, devi sapere che nella mente e nel cuore di ogni essere umano vi è un perpetuo scontro. Se non ne prendi consapevolezza, rischi di spaventarti e questo, prima o poi, ti porterà ad essere confuso, perso e vittima degli eventi. Sappi che questa battaglia alberga anche nel cuore di una persona saggia ed anziana come me.
Nel mio animo dimorano infatti due grandi lupi: uno bianco, l’altro nero. Il lupo bianco è buonogentile e amorevole; ama l’armonia e combatte solo per proteggere sé stesso e il suo “branco”. Il lupo nero invece è scontrosoviolento e rabbioso. Ogni piccolo contrattempo è un pretesto per un suo scatto d’ira. Egli litiga con chiunque, continuamente, senza ragione. Il suo pensiero è ottenebrato dall’odio, dall’avidità e dalla rabbia. Ma la sua è una rabbia inutile, perché non gli porta altro che guai. Devi sapere che ci sono giorni in cui è davvero difficile vivere con questi due lupi che lottano senza tregua per dominare la mia anima.
Al che il piccolo Cherokee chiese ansiosamente al nonno: “Ma alla fine quale dei due lupi vincerà?
Il capo indiano rispose con voce ferma per sovrastare il rumore degli alberi della foresta:
Entrambi. Vedi nipote, se nutrissi solo il lupo bianco, quello nero mi attenderebbe affamato nell’oscurità e alla prima distrazione attaccherebbe a morte il lupo buono. Se al contrario gli presto la giusta attenzione, cerco di comprenderne la natura ed imparo a sfruttarne la forza e la potenza nel momento del bisogno, i due lupi potranno convivere pacificamente nel mio animo.
Il ragazzo sembrò confuso: “Come è possibile che vincano entrambi, nonno?!
L’anziano Cherokee sorrise al nipote e continuò il suo racconto: “Il lupo nero ha molte qualità di cui tutti noi possiamo avere bisogno in determinate circostanze. Egli è temerario e determinato, astuto e capace di ideare strategie indispensabili per dominare in battaglia. I suoi sensi sono affinati e i suoi occhi, abituati alle tenebre, possono scrutare anche il minimo movimento e salvarci così da un’imboscata notturna. Insomma, se sapremo addomesticare il nostro lupo nero egli potrà dimostrarsi il nostro più valido alleato.
Per convincere definitivamente il nipote, il capo indiano prese dalla sua sacca due pezzi di carne e li gettò a terra, una a sinistra e l’altro a destra, ed indicandoli disse: “Qui alla mia sinistra c’è il pezzo di carne per il lupo bianco e alla mia destra il cibo per il lupo nero. Se darò ad entrambi da mangiare, i due lupi non lotteranno tra loro per conquistare la mia mente e potrò scegliere io a quale lupo rivolgermi ogni volta che ne avrò bisogno. Ricorda:
La rabbia repressa, come il lupo affamato, è pericolosa. 
Caro nipote, devi comprendere che non dobbiamo reprimere o affamare nessuna sfaccettatura del nostro carattere. Per controllare la rabbia e gli altri lati oscuri che si nascondono nei meandri della nostra mente, dobbiamo imparare a conoscerli, accettarli e sfruttarli nelle circostanze più adatte. Solo in questo modo la lotta interiore tra i nostri due lupi cesserà.“ - Fonte storia dei due lupi
La storia del serpente e il mantra ha vari significati profondi. La prima cosa è: trova la giusta espressione di collera. Quando la mente è inconsapevole la collera ci possiede, tant’è vero che si usa l’espressione “è diventato cieco dalla rabbia”. Questo significa che noi diventiamo la collera stessa, e in quella situazione la cecità permette al subconscio di dominare. Una persona accecata dalla rabbia commette i crimini peggiori, poi ovviamente subirà le conseguenze di ciò. Non c’è alcuna differenza tra una persona travolta dalla rabbia e una bestia inferocita.
Quindi per poter vivere bene nel presente, senza creare conseguenze negative, l’uomo si deve sforzare a praticare la consapevolezza. Non ci si deve lasciare mai andare agli istinti bestiali che si trovano dentro di lui. Questo implica che ci si mette uno sforzo nello svegliarsi dal sonno dell’ignoranza e dell’incoscienza.
Nella storia c’è anche un dettaglio sul cibo. Il serpente smette di nutrirsi di carne, questo dettaglio è importante, in quanto il sangue sparso crea la paura, cibo per i parassiti energetici. Quindi coloro che si cibano di sangue, creano energeticamente cibo per le entità come i voladores, asura, demoni che si attaccheranno alle loro aure e li spingeranno ad essere violenti e/o a pensare solo a soddisfare i loro bisogni sessuali. Ricordo anche che tutti i riti di sangue sono diabolici e richiamano entità a bassissimo livello. Chi sta con il livello di consapevolezza in basso percepisce tutta la realtà attraverso i primi 3 chakra, cioè pensa solo alla sessualità e all'aspetto materiale – terreno (cibo e soldi) , non è in grado di percepire certi insegnamenti spirituali, non ama gli insegnamenti  legati all'anima. Occorre quindi risvegliare il proprio serpente che è l’energia Kundalini-energia vitale divina, in modo giusto, attraverso “il mantra dato da un maestro saggio” e non attraverso le pratiche sessuali - le quali abbassano e direzionano verso terra tale energia e di conseguenza, in quel caso il serpente non si alza e non si divide in due, quindi il livello di consapevolezza resta basso. Il nostro “serpente” si trova alla base della colonna vertebrale, la quale permette che l'informazione elettromagnetica, dai sistemi nervosi, venga trasmessa all'intero corpo. Quindi la spina dorsale e questa energia sono interessate a questa particolare via. La via che partendo dalla base della spina dorsale va fino alla parte anteriore di ciò che è chiamato il luogo silenzioso, nella corteccia cerebrale, è definita il “viaggio”. E' il viaggio dell'illuminazione, che avviene quando il serpente si sveglia e comincia a dividersi e a danzare attorno alla spina dorsale. E' una potente energia (immagina una spirale di corrente) che sale lungo la colonna vertebrale, ionizzando il fluido vertebrale e cambiandone la struttura molecolare. E quando questo serpente, danzando, sale lungo la spina dorsale, cambia lo schema di base del DNA dell'intero corpo.
(SEGUE NEL LIBRO DI PROSSIMA USCITA)

© Gabriela Balaj

lunedì 20 febbraio 2017

Cuore e Croce


Frammenti tratti dal e-Book
Chakra-Fiori di Loto di Gαbriєℓα Bαℓαj


Nel video parlo del Chakra del Cuore in relazione al simbolo della Croce

I CHAKRA SONO VORTICI ENERGETICI.
Noi siamo energia. Noi non “abbiamo” i chakra. NOI SIAMO I NOSTRI CHAKRA.
……………
Il piano akasico è quel piano immediatamente successivo a quello mentale ed immediatamente precedente a quello spirituale. Fu emanato dal primo alito di Dio.
E' cosa ardua parlare di questo piano dove l'individuo che vive coscientemente è Iniziato o già Maestro. Qui vi è dualità, ma non separazione; ogni essere qui sente di appartenere al Tutto, e di essere un'unica cosa con tutto il resto dell'Emanazione e, nello stesso tempo, di essere se stesso come mai lo ha provato prima. Da questo piano si riversano sugli altri piani di esistenza, un amore sconfinato ed una comprensione senza limiti.
Questo, quindi è il piano della "Fratellanza universale", "Dell'Amore", il piano dove un giorno tutti vivranno coscientemente, ricordando le amarezze di oggi come piccole cose, piccole in sé , ma grandi per quello che hanno prodotto sull'essere umano.
Il corpo akasico dell'individuo è il corpo formato appunto dalla materia di questo piano, quel corpo che serba in sé  tutte le esperienze avute nelle varie incarnazioni; quel corpo che si costituisce man mano che l'individuo evolve.
Il corpo mentale è quel corpo che produce l'illusione della separatività, perché è dell'intelletto la prerogativa di distinguere l'"io" dal non "io"; ma questa illusione è necessaria per costituire, formare l'autocoscienza, in altre parole, il corpo akasico.
Tre furono le manifestazioni, le emanazioni dell'Assoluto: la terza creò il mondo mentale, la seconda il mondo akasico, la prima il mondo spirituale e questi tre mondi trovano riferimento nell'individuo. La Trinità nell'uomo: il corpo mentale o dell'intelligenza, il corpo akasico o dell'amore, della fratellanza (perché colui che vive coscientemente nel piano akasico avverte per la prima volta di essere un tutto con il resto dell'emanato) e, infine, lo spirito dell'uomo.  
Ma poco possiamo sapere di questo mondo e del successivo, perché la nostra coscienza ancora si muove nella densità materiale dei piani sottostanti. Ci conforta il pensiero di sapere che i nostri Fratelli Maggiori ci attendono e ci aiutano in questo nostro sviluppo. L'esistenza individuale si svolge in diversi livelli: in modo consapevole nel piano fisico e in modo inconsapevole nel piano astrale a livello di sensazione, emozione, desiderio; nel piano mentale a livello istintivo, intellettivo e supernormale, per raggiungere - infine -  il livello della piena coscienza individuale.
……………..
Il quarto chakra
Anahata Chakra o del Centro del Petto
Simbolo: Fiore di Loto costituito da 12 petali
Principi: Sentimenti affettivi, apertura alla vita e spiccata predisposizione alle relazioni. Capacità di saper donare.
Ghiandola di riferimento: Timo
Elemento naturale: Aria
Senso: Tatto
Tipo di energia: Energia affettiva - centro del petto
Colore: Verde e Rosa
Organi e sistemi del corpo: sistema cardiocircolatorio (cuore, sangue); sistema vertebrale; cavità toracica. Epidermide. Braccia
Zona d’ombra: Possessività, Gelosia
Affermazione: IO MI AMO, AMO GLI ALTRI E MI LASCIO AMARE
…………….
alcune delle figure geometriche associate ai Chakra appartengono agli elementi, l’elemento terra è tradizionalmente rappresentato da un quadrato giallo, l’acqua da una luna crescente argentata, il fuoco da un triangolo rosso che punta in basso, l’aria da un esagramma o stella a sei punte e spazio da un cerchio. Quindi quando si notano tali figure nei Chakra bisogna capire che sono rappresentazioni di tali elementi, e non è una geometria inerente al Chakra stesso.
Questo ci conduce all’ultimo punto: anche le fonti sanscrite possono essere confuse. Per esempio nel testo di Pūrṇānanda del sedicesimo secolo (la base del moderno sistema dei Chakra) i cinque elementi sono installati nei primi cinque Chakra del sistema di sette.
Ma ciò non funziona in realtà, perché in tutti i sistemi classici l’elemento spazio è installato alla corona del capo, perché è in quel punto che lo yogi sperimenta un’espansiva apertura nello spazio infinito, e quindi deve essere alla cima del capo.
Conclusioni
A questo punto abbiamo appena sfiorato la superficie del nostro oggetto di studi, che in realtà è estremamente complesso. L’umiltà servirà soprattutto ai “maestri yoga” che in buona fede credono di insegnare realmente ai propri discepoli la verità sui Chakra, ignari di divulgare inesattezze e distorsioni di natura moderna, spacciandole per autenticità tradizionali.
A costoro vorremmo chiedere soltanto la cortesia di rivelare ai propri allievi che ciò che stanno apprendendo sui Chakra è in realtà soltanto un possibile modello, uno dei tanti, frutto di moderne esperienze soggettive che non rappresentano in alcun modo l’autenticità tradizionale della dottrina. Sarebbe un grande gesto di umiltà e di onestà intellettuale, qualità che ogni vero maestro yoga in teoria dovrebbe avere.

Frammenti tratti dal e-Book
Chakra-Fiori di Loto di Gαbriєℓα Bαℓαj

domenica 22 gennaio 2017

Twin Flames - Incarnated Angels

Twin Flames - Incarnated Angels by Gabriela Balaj
[ Thnaks to Fabio Carati for this translation and adaptation]

In the Twin Flames couples normally one part is the strongest in the spiritual awakens, it’s similar to a robust and healthy apple, the other one is more damaged at a soul level and she will need more time to repair all. The Union is possible when both apples are completely healthy and repaired.

The more consciousness apple “the health one” is the first one to discover and become awareness about the very strong Connection-Union of the two souls and she has the duty to awake the other twin about their divinity and spiritual powers.

Their powers and their abilities are normally hidden in their DNA waiting to be unblocked through the more spiritual flame. In reality they activate, care and unblock each other driven by their unique superior self.

It means that the healthy apple will be able to help in the care of the wounds and in the removal of the “veil covering” of the damaged apple that doesn’t know yet about her capacities or divinities.

Due to their connection on the superior self the healthy apple will have to work also on herself to heal the other one.

It’s also important that they can be able to communicate on the physical level; it’s necessary to have a correct energy exchange or energy transmission between the two parts.

It’s also true that is not good if you put together in contact two apples, an healthy one and a damaged one, because the risk is that the healthy one become contaminated…for this reason is good some distance between them and with other damaged apples… and for this reason is high recommended don’t frequent some kind of “ bad apple”…

This is a natural process, the twin flames connection is set to pass through many transversal ways and healing processes to validate that the passion is strong enough to suffer potential future conflicts that might cross the twin flames paths.

When the passion for the other flame is validated and both have a low ego can begin the “spiritual marriage”.

This marriage includes an energy connection among their central nervous systems (the brain) and 5 main organs (the hearth, the spleen, lungs, the liver and kidneys( that will be connected among them.

When the central nervous system and other organs are connected, specific spiritual skills will appear, telepathy, and naturally the Kundalini energy awakening.

Contrarily to what the most of people can think, the “damaged apple” flame is generally more powerful of the spiritual one.
This is due to her natural gift of evolution in dynamic and complex environment connected with their capacity to be a natural alchemist.

Natural Alchemists evolve at an highest and fastest rate compared to a medium person because there are able to absorb energy into their DNA while they are evolving at the same time their consciousness and all the aura.

In parallel through a synchronization process with the other the more spiritual twin will feel himself more anchored to the earth with the feeling to be more connected to the Universal Matrix and to the society as well.

At the meantime natural dormant psychological gifts of both twins will appear, the new DNA reactivation with their spiritual gifts and powers will appear.

Both Twins will have their set of psychological and psychic abilities that can be used alone or together to reinforce each other.

When both flames work together can access to all possibilities to realize the future for them and others.

This mechanism is been designed by the Universe to guarantee that both twins can work together without be separated by persons or entities with this power. It means that Twins are been designed to achieve a spiritual mission and are incarnated to work together with the final goal to help others as Guardians, Explorers, Informers, inspectors, Energy Controllers, healer, teacher-masters, guides, judges of the Tikkun Karma, adults protectors, children protectors, Angel Leaders (Archangels), contemplative meditative, dispensers, etc.

Dear flames remember that you are at a deep level of the “core essence…”

YOU ARE PURE ANGELS INCARNATED HERE WITH A PRECISE GOAL, NOTHING IS FOR CASE…

You need to find a common point! To evolve together!

Twin Flames or Human Angels are also defined by their main task; the commander has all properties.

The soul characteristic of each Angel, is determined by his power and it determines his task.

Each Human Angels is recognized through his essence ( energetic smell identified by psychic persons) and from one or more ancestral symbols that represent his power and his soul character.

This has produced some of the artistic marvels arrived in our days and Twin Flames emanate the same soul essence.

The creator conceived and loved us like unique creatures, all different but all linked together. This was done with the finality to create a perfect network of Love, Grace, Power and virtue necessary to achieve our final task on the planet Earth.

Twin Flames are removing the old way to act (without love, compassion and help for others) to insert even more the angelic brightness (the love) here on the Planet.

Also Patricia Mc Nealli explained well in her last video why the pain of Twin Flams on the heart (the fourth chakra) an in other body’s part.

The heart have to be open with an angle of 100 degrees…to clean and open the heart for your true love and it must be the priority on all !!!

The body’s part particularly affected by this pain are the heart, the central nervous system, the lymphatic system, the skin, eyes, kidneys, adrenal glands.

Many flames have just felt the adrenal glands tiredness for a lot of time due to the mental stress provoked by the other flame that refuses to ascend or by the stress related to the refusal to end old relations and prepare the path/home for the flame.

The body experiments the sensation of the intensity because it needs to purify and remove all “the old” to be able to get the angelic divine energy.

© Gαbriєℓα Bαℓαj ॐ

Thanks to Fabio Carati for translation and adaptation.


Grazie a Fabio Carati per la versione in inglese, clicca qui per leggere l'articolo originale in italiano


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leggi anche:

Cari amici ricercatori

Per chi desidera informazioni GRATUITE sulle anime gemelle, fiamme e sui corpi sottili, cercate nella mia pagina facebook l’album FIAMME GEMELLE - ci sono 88 articoli + altri album come ESTASI, CUORI ecc... in più qui nei miei blog troverete altri articoli ricchi di materiale, cliccate anche QUI nel blog la pagina CONTATTI. ARCHIVIO BLOG


Per coloro che desiderano leggere dei libri molto interessanti, c’è un album con presentazioni e recensioni dedicato ai LIBRI PREZIOSI nella mia pagina fb. Per chi desidera solo passare del tempo ci sono altri album da guardare e condividere sempre sulla pagina facebook e su google plus potete trovare altro materiale.


Esiste anche un mio canale in you tube dove potete trovare info gratuite.


In fine per coloro che desiderano più informazioni sui libri scritti da me c’è il blog mercatino feng shui. E' disponibile anche il mio ultimo libro AURA.AUTOBIOGRAFIA DI UNA SACERDOTESSA acquistabile on-line sul mio sito gabrielabalaj.com .

I libri sono ordinabili on-line anche anche sul giardino dei libri


Libertà, pace e amore a tutti!


Gαbriєα Bααj